italiano
english

RICERCA LOTTI

vai al lotto n°:
stima:
ricerca testuale:
righe per pagina:
ordina per:

ASTA N. 108

dettaglio asta
  • Lotto 226  

    Carelli Giuseppe

    Carelli Giuseppe Carelli Giuseppe (Napoli, 1858 - 1921)
    Pescatori nel golfo
    olio su tavola, cm 20x36
    firmato e iscritto in basso a destra: Giuseppe Carelli, Napoli
    a tergo timbro Galleria Giosi, Napoli
    STIMA:
    min € 2800 - max € 3800
  • Lotto 227  

    Joris Pio

    Joris Pio Joris Pio (Roma 1843 - 1921)
    Figura femminile
    olio su tavola, cm 40x23
    firmato e iscritto in basso a destra: P.Joris Roma
    STIMA:
    min € 1000 - max € 1500
  • Lotto 228  

    Scoppetta Pietro

    Scoppetta Pietro Scoppetta Pietro (Amalfi, SA 1863 - Napoli 1920)
    Ritratto di signora
    olio su tela, cm 33,5x22
    firmato e iscritto in alto a sinistra: Alla Sig.ra ... P. Scoppetta
    STIMA:
    min € 2400 - max € 4200
  • Lotto 229  

    Michetti Francesco Paolo

    Michetti Francesco Paolo Michetti Francesco Paolo (Tocco di Casauria 1851 - Francavilla 1929)
    Donna Annunziata
    tecnica mista su cartone, cm 48x37
    firmato in basso a destra: Michetti
    a tergo iscritto: Donna Annunziata - F.P. Michetti
    STIMA:
    min € 1500 - max € 3500
  • Lotto 230  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto maschile
    olio su tela, cm 63x45,5
    firmato a lato a sinistra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.
    STIMA:
    min € 1300 - max € 2800
  • Lotto 231  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto femminile
    olio su tela cm 62x45,5
    firmato in basso a destra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.
    STIMA:
    min € 1300 - max € 2800
  • Lotto 232  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Ricordo della laguna
    olio su tavola, cm 21x15,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro
    a tergo firmato e iscritto: Son ben lieto di far parte della collezione d'arte della signora... Rubens Santoro
    STIMA:
    min € 4500 - max € 6500
  • Lotto 233  

    Costantini Giuseppe

    Costantini Giuseppe Costantini Giuseppe (Nola, NA 1844 - San Paolo Bel Sito, NA 1894)
    Intimità familiare
    olio su tavola, cm 33x23,5
    firmato e datato in basso a destra: G. Costantini 1884
    a tergo timbro Grandi reali Stabilimento artistico, Napoli
    STIMA:
    min € 4500 - max € 7500
  • Lotto 234  

    Postiglione Luca

    Postiglione Luca Postiglione Luca (Napoli 1876 - 1936)
    Contadina
    olio su tela, cm 56x42
    firmato in basso a sinistra: L. Postiglione
    STIMA:
    min € 1400 - max € 2800
  • Lotto 235  

    Ragione Raffaele

    Ragione Raffaele Ragione Raffaele (Napoli 1851 - 1925)
    Al Parc Monceau
    olio su tela, cm 24,5x36,5
    firmato in basso a destra: R. Ragione
    STIMA:
    min € 3500 - max € 4500
  • Lotto 236  

    Ciardi Beppe

    Ciardi Beppe Ciardi Beppe (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932)
    Bimbi sul prato
    olio su tavola, cm 28x41
    firmato in basso a destra: Beppe Ciardi
    a tergo firmato, datato e iscritto: 4 bimbi sul prato Beppe 1899
    STIMA:
    min € 1200 - max € 2500
  • Lotto 237  

    Gaeta Enrico

    Enrico Gaeta Gaeta Enrico (Castellamare di Stabia 1840 - 1887)
    La foce del Sarno
    olio su tela, cm 26x34 firmato in basso a destra: E. Gaeta
    STIMA:
    min € 3800 - max € 4800
  • Lotto 238  

    Dalbono Edoardo

    Dalbono Edoardo Dalbono Edoardo (Napoli 1841-1915)
    Palazzo Donn'Anna
    olio su tela, cm 35x48,5
    firmato in basso a destra: E Dalbono
    STIMA:
    min € 2500 - max € 4500
  • Lotto 239  

    Casciaro Giuseppe

    Casciaro Giuseppe Casciaro Giuseppe (Ortelle, LE 1863 - Napoli 1941)
    Nel bosco di Castro
    pastelli su carta, cm 32×51
    firmato, iscritto e datato in basso a destra: G Casciaro Castro 1895
    a tergo: cartiglio proprietà Guido Casciaro, Napoli; timbro Galleria d’Arte Giordani, Bologna

    Provenienza: Coll. Guido Casciaro, Napoli; Galleria Giordani, Bologna; Coll. privata, Napoli

    Esposizioni: Galleria Giordani, Bologna, 1994; Casa d’Aste Vincent, Napoli, 2007

    Bibliografia: P.L. Di Giacomo, Giuseppe Casciaro, Esposizione Galleria Giordani Bologna 1994, tav.4 a colori, pag.28; R. Caputo, Giuseppe Casciaro e il paesaggio magico, Casa d’Aste Vincent, Napoli 2007, tav.11 pp.36-37.
    STIMA:
    min € 2500 - max € 4500
  • Lotto 240  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Paesaggio costiero
    olio su tela, cm 57,5x72,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro
    STIMA:
    min € 4000 - max € 7000
<< ... < 16 17 18 19 20 > ... >> 

Pagina 16 di 21. Elementi totali 302
  • Lotto 226  

    Carelli Giuseppe

    Carelli Giuseppe (Napoli, 1858 - 1921)
    Pescatori nel golfo
    olio su tavola, cm 20x36
    firmato e iscritto in basso a destra: Giuseppe Carelli, Napoli
    a tergo timbro Galleria Giosi, Napoli
    STIMA min € 2800 - max € 3800

    Lotto 226  

    Carelli Giuseppe

    Carelli Giuseppe Carelli Giuseppe (Napoli, 1858 - 1921)
    Pescatori nel golfo
    olio su tavola, cm 20x36
    firmato e iscritto in basso a destra: Giuseppe Carelli, Napoli
    a tergo timbro Galleria Giosi, Napoli


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 227  

    Joris Pio

    Joris Pio (Roma 1843 - 1921)
    Figura femminile
    olio su tavola, cm 40x23
    firmato e iscritto in basso a destra: P.Joris Roma
    STIMA min € 1000 - max € 1500

    Lotto 227  

    Joris Pio

    Joris Pio Joris Pio (Roma 1843 - 1921)
    Figura femminile
    olio su tavola, cm 40x23
    firmato e iscritto in basso a destra: P.Joris Roma


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 228  

    Scoppetta Pietro

    Scoppetta Pietro (Amalfi, SA 1863 - Napoli 1920)
    Ritratto di signora
    olio su tela, cm 33,5x22
    firmato e iscritto in alto a sinistra: Alla Sig.ra ... P. Scoppetta
    STIMA min € 2400 - max € 4200

    Lotto 228  

    Scoppetta Pietro

    Scoppetta Pietro Scoppetta Pietro (Amalfi, SA 1863 - Napoli 1920)
    Ritratto di signora
    olio su tela, cm 33,5x22
    firmato e iscritto in alto a sinistra: Alla Sig.ra ... P. Scoppetta


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 229  

    Michetti Francesco Paolo

    Michetti Francesco Paolo (Tocco di Casauria 1851 - Francavilla 1929)
    Donna Annunziata
    tecnica mista su cartone, cm 48x37
    firmato in basso a destra: Michetti
    a tergo iscritto: Donna Annunziata - F.P. Michetti
    STIMA min € 1500 - max € 3500

    Lotto 229  

    Michetti Francesco Paolo

    Michetti Francesco Paolo Michetti Francesco Paolo (Tocco di Casauria 1851 - Francavilla 1929)
    Donna Annunziata
    tecnica mista su cartone, cm 48x37
    firmato in basso a destra: Michetti
    a tergo iscritto: Donna Annunziata - F.P. Michetti


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 230  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto maschile
    olio su tela, cm 63x45,5
    firmato a lato a sinistra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.
    STIMA min € 1300 - max € 2800

    Lotto 230  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto maschile
    olio su tela, cm 63x45,5
    firmato a lato a sinistra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 231  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto femminile
    olio su tela cm 62x45,5
    firmato in basso a destra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.
    STIMA min € 1300 - max € 2800

    Lotto 231  

    Migliaro Vincenzo

    Migliaro Vincenzo Migliaro Vincenzo (Napoli 1858 - 1938)
    Ritratto femminile
    olio su tela cm 62x45,5
    firmato in basso a destra: Migliaro

    La pratica del ritratto occupò certo gran parte della prima produzione di Vincenzo Migliaro, eppure ritornò di fatto continuamente nel corso della sua vita artistica: questo perché sostanzialmente il Migliaro fu sempre assai affascinato dalla caratterizzazione e di conseguenza dalla resa psicologica dei protagonisti delle sue opere (anche in caso delle sue caratteristiche vedute dei vicoli napoletani).
    Quasi sorprende dover escludere in base alla datazione (attorno agli anni ‘80 del secolo) delle opere proposte l’identificazione di un autoritratto dell’autore, tanto il soggetto maschile rappresentato somiglia sia al Vincenzo tramandatoci tanto in foto che in pittura (nonché nel cipiglio severo che, per quanto riguarda l’artista, ci viene raccontato in tanti aneddoti) sia alla adorata sorella di questi, Adalgisa (protagonista di un capolavoro quale “Donna con ventaglio”); si potrebbe allora ipotizzare la scelta di un parente prossimo ed a questo punto della sua consorte, la quale andrebbe così ad aggiungersi quale soggetto originale e finora edito all’ampio repertorio di modelli femminili cui il Migliaro dedicò svariate tele e tavole per tutto il corso del suo cammino creativo. Gli sfondi seguono le scelte più tipiche dell’autore (basti ricordare il capolavoro che è “Donna allo specchio”),consistendo in ampie campiture di vivaci colori da cui i soggetti si staccano emergendo con prepotente plasticità.


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 232  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Ricordo della laguna
    olio su tavola, cm 21x15,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro
    a tergo firmato e iscritto: Son ben lieto di far parte della collezione d'arte della signora... Rubens Santoro
    STIMA min € 4500 - max € 6500

    Lotto 232  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Ricordo della laguna
    olio su tavola, cm 21x15,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro
    a tergo firmato e iscritto: Son ben lieto di far parte della collezione d'arte della signora... Rubens Santoro


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 233  

    Costantini Giuseppe

    Costantini Giuseppe (Nola, NA 1844 - San Paolo Bel Sito, NA 1894)
    Intimità familiare
    olio su tavola, cm 33x23,5
    firmato e datato in basso a destra: G. Costantini 1884
    a tergo timbro Grandi reali Stabilimento artistico, Napoli
    STIMA min € 4500 - max € 7500

    Lotto 233  

    Costantini Giuseppe

    Costantini Giuseppe Costantini Giuseppe (Nola, NA 1844 - San Paolo Bel Sito, NA 1894)
    Intimità familiare
    olio su tavola, cm 33x23,5
    firmato e datato in basso a destra: G. Costantini 1884
    a tergo timbro Grandi reali Stabilimento artistico, Napoli


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 234  

    Postiglione Luca

    Postiglione Luca (Napoli 1876 - 1936)
    Contadina
    olio su tela, cm 56x42
    firmato in basso a sinistra: L. Postiglione
    STIMA min € 1400 - max € 2800

    Lotto 234  

    Postiglione Luca

    Postiglione Luca Postiglione Luca (Napoli 1876 - 1936)
    Contadina
    olio su tela, cm 56x42
    firmato in basso a sinistra: L. Postiglione


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 235  

    Ragione Raffaele

    Ragione Raffaele (Napoli 1851 - 1925)
    Al Parc Monceau
    olio su tela, cm 24,5x36,5
    firmato in basso a destra: R. Ragione
    STIMA min € 3500 - max € 4500

    Lotto 235  

    Ragione Raffaele

    Ragione Raffaele Ragione Raffaele (Napoli 1851 - 1925)
    Al Parc Monceau
    olio su tela, cm 24,5x36,5
    firmato in basso a destra: R. Ragione


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 236  

    Ciardi Beppe

    Ciardi Beppe (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932)
    Bimbi sul prato
    olio su tavola, cm 28x41
    firmato in basso a destra: Beppe Ciardi
    a tergo firmato, datato e iscritto: 4 bimbi sul prato Beppe 1899
    STIMA min € 1200 - max € 2500

    Lotto 236  

    Ciardi Beppe

    Ciardi Beppe Ciardi Beppe (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932)
    Bimbi sul prato
    olio su tavola, cm 28x41
    firmato in basso a destra: Beppe Ciardi
    a tergo firmato, datato e iscritto: 4 bimbi sul prato Beppe 1899


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 237  

    Gaeta Enrico

    Gaeta Enrico (Castellamare di Stabia 1840 - 1887)
    La foce del Sarno
    olio su tela, cm 26x34 firmato in basso a destra: E. Gaeta
    STIMA min € 3800 - max € 4800

    Lotto 237  

    Gaeta Enrico

    Enrico Gaeta Gaeta Enrico (Castellamare di Stabia 1840 - 1887)
    La foce del Sarno
    olio su tela, cm 26x34 firmato in basso a destra: E. Gaeta


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 238  

    Dalbono Edoardo

    Dalbono Edoardo (Napoli 1841-1915)
    Palazzo Donn'Anna
    olio su tela, cm 35x48,5
    firmato in basso a destra: E Dalbono
    STIMA min € 2500 - max € 4500

    Lotto 238  

    Dalbono Edoardo

    Dalbono Edoardo Dalbono Edoardo (Napoli 1841-1915)
    Palazzo Donn'Anna
    olio su tela, cm 35x48,5
    firmato in basso a destra: E Dalbono


    0 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 239  

    Casciaro Giuseppe

    Casciaro Giuseppe (Ortelle, LE 1863 - Napoli 1941)
    Nel bosco di Castro
    pastelli su carta, cm 32×51
    firmato, iscritto e datato in basso a destra: G Casciaro Castro 1895
    a tergo: cartiglio proprietà Guido Casciaro, Napoli; timbro Galleria d’Arte Giordani, Bologna

    Provenienza: Coll. Guido Casciaro, Napoli; Galleria Giordani, Bologna; Coll. privata, Napoli

    Esposizioni: Galleria Giordani, Bologna, 1994; Casa d’Aste Vincent, Napoli, 2007

    Bibliografia: P.L. Di Giacomo, Giuseppe Casciaro, Esposizione Galleria Giordani Bologna 1994, tav.4 a colori, pag.28; R. Caputo, Giuseppe Casciaro e il paesaggio magico, Casa d’Aste Vincent, Napoli 2007, tav.11 pp.36-37.
    STIMA min € 2500 - max € 4500

    Lotto 239  

    Casciaro Giuseppe

    Casciaro Giuseppe Casciaro Giuseppe (Ortelle, LE 1863 - Napoli 1941)
    Nel bosco di Castro
    pastelli su carta, cm 32×51
    firmato, iscritto e datato in basso a destra: G Casciaro Castro 1895
    a tergo: cartiglio proprietà Guido Casciaro, Napoli; timbro Galleria d’Arte Giordani, Bologna

    Provenienza: Coll. Guido Casciaro, Napoli; Galleria Giordani, Bologna; Coll. privata, Napoli

    Esposizioni: Galleria Giordani, Bologna, 1994; Casa d’Aste Vincent, Napoli, 2007

    Bibliografia: P.L. Di Giacomo, Giuseppe Casciaro, Esposizione Galleria Giordani Bologna 1994, tav.4 a colori, pag.28; R. Caputo, Giuseppe Casciaro e il paesaggio magico, Casa d’Aste Vincent, Napoli 2007, tav.11 pp.36-37.


    2 offerte pre-asta Dettaglio
  • Lotto 240  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Paesaggio costiero
    olio su tela, cm 57,5x72,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro
    STIMA min € 4000 - max € 7000

    Lotto 240  

    Santoro Rubens

    Santoro Rubens Santoro Rubens (Mongrassano, CS 1859 - Napoli 1942)
    Paesaggio costiero
    olio su tela, cm 57,5x72,5
    firmato in basso a destra: Rubens Santoro


    0 offerte pre-asta Dettaglio
<< ... < 16 17 18 19 20 > ... >> 

Pagina 16 di 21. Elementi totali 302
Slide Show di tutti i lotti